Seleziona una pagina

Il magnifico Rettore Prof Stocchi consegna il Sigillo di Ateneo.
Intervengono Lorenzo Lentini, Enrico Gualtieri, Stefano Bonacini, Claudio Caliumi e Cristiano Giutoli.

L’Università di Urbino premia la vera scommessa del calcio: puntare sui valori. 

La società del Carpi ha ricevuto oggi il Sigillo d’Ateneo per “meriti collettivi”. Nell’aula magna di Palazzo Battiferri il Magnifico Rettore dell’Università di Urbino Carlo Bo, Vilberto Stocchi, questa mattina ha consegnato il Sigillo d’Ateneo al “Carpi Fc 1909”, che quest’anno è stato promosso in serie A dopo una rapidissima scalata. Si tratta della prima volta che il riconoscimento va ad una società sportiva. Le motivazioni. Nel suo discorso di apertura il Magnifico Rettore ha ribadito l’importanza di questa iniziativa: “Il Carpi – ha spiegato – è una società di antiche tradizioni rifondata nel 2000 e che nel 2008 ha intrapreso un nuovo percorso, fino ad arrivare alla Serie B nel 2013 e adesso in A, la serie più prestigiosa. Per la prima volta assegniamo il Sigillo per meriti collettivi”.